GF DELL'ARGENTARIO 2012
  RESOCONTO GARA  
 
 


dal Club 
lunedì 27 marzo 2012 


 
 

Una splendida giornata illuminata da un caldo sole primaverile ha fatto da scenografia alla sesta splendida edizione della GF dell’Argentario. Il famoso porto toscano ha visto sfrecciare per le sue vie una folla colorata di più di settecento biker che, dopo una rapida partenza, si sono inerpicati velocemente per le carrarecce del promontorio per scomparire poi rapidamente al suo interno.

Il percorso, ulteriormente migliorato rispetto alle precedenti edizioni, ha raggiunto ormai un’ottima  completezza premiando quindi i corridori più esperti che si sono dati battaglia affrontando ripide e scoscese salite, veloci ed infide discese, single track tecnici e spettacolari passaggi in prossimità del mare e nei tunnel poco prima dell’arrivo. Nutrita la schiera dell’MTB Rieti che ha raggiunto la quota di ben 10 biker (uno, il Fenomeno ha dovuto purtroppo desistere per un brutto infortunio il giovedì precedente; Auguri!) alcuni dei quali hanno affrontato per la prima volta questa impegnativa prova di 42 Km e circa 1500 mt di dislivello.

 

La partenza separata in griglie ha leggermente penalizzato i non abbonati che si sono ritrovati imbottigliati soprattutto all’inizio nella prima salita che con i suoi 3 km ha portato tutti sulla sponda occidentale a godere di una meravigliosa vista sulla cittadina toscana e le isole circostanti. Un continuo saliscendi poi non ha dato tregua alle gambe fino al 25 esimo km dove la famosa salita del colonnino (6 km) ha selezionato e messo realmente in evidenza la preparazione individuale e il lavoro svolto durante l’inverno. In cima ci si è arrivati con un nuovo single track in salita pieno di dossi e tornantini ma poi la discesa è stata quasi continua; bellissimo il sentiero della valle del Raschio pieno di rocce e tornanti nel bosco e molto pericolosa la lunga discesa ampia ma veloce e smossa che ha infatti visto alcune brutte cadute. Il finale spettacolare lungo la costa con passaggi nei tre tunnel dimessi un passaggio sulla spiaggia e un crescendo allo sprint sul marciapiede del porto tutto fettucciato.

 


Buoni i piazzamenti dei nostri atleti con uno straordinario 26° posto dell’inarrivabile Roberto, un buon 83° di Enrico e un duello all’ultimo sangue tra i due Danieli, Paolucci e Sabetta che ha visto trionfare quest’ultimo allo sprint con un buon 104 esimo posto. Sfortunato Giuliano che colpito all’interno di un tunnel è stato sbattuto addosso alla parete laterale ed ha subito quindi un leggero infortunio alla spalla sinistra con escoriazioni e tumefazioni relative; un buon 148° posto anche per lui. A seguire tutti gli altri, Sandro alla prima esperienza (313°) Massimo Ianni, Massimo Francucci,
e i mitici Andrea e Giampiero.

Tutti soddisfatti i nostri ragazzi non solo dalla magnifica esperienza ma anche dall’ottima organizzazione della quale ringraziamo moltissimo il Gruppo Ciclistico Monte Argentario che con la sua dedizione ha permesso la riuscita di questa splendida granfondo.

 

 

 

Arrivederci dunque al prossimo anno!